Ma per quali motivi dovrei aprire un blog nel 2021?

A quasi un anno dal lancio di questo blog, posso dire di sentirmi profondamente cambiata e arricchita. In così poco tempo sono riuscita a trasformare quello che per me allora era ancora solo un sogno nel cassetto, a un progetto concreto e in continuo sviluppo.

Non voglio insinuare di saperne più di altre persone che sono nel campo del digitale da più tempo, ma ciò che voglio far capire con questo articolo è che sono proprio le persone come la me di un anno fa ad avere più bisogno di iniziare un’esperienza del genere, ma il punto è che ancora non lo sanno.

E voglio farglielo sapere.

Quindi, benvenut* in questo articolo! Oggi ti spiegherò quali sono i 6 buoni motivi per cui, secondo il mio parere, dovresti assecondare il desiderio del piccolo content creator che si nasconde dentro di te e aprire un blog tutto tuo.

In molti pensano che aprire un blog nel 2021 sia una grandissima perdita di tempo. E chi sostiene ciò lo fa per un motivo ben intuibile: la moda del blog è tramontata ormai da almeno 5 anni, sormontata dal potere sempre più grande dei social media.

Oggi, ancor più di 5 anni fa, chiunque abbia a disposizione un account Instagram, Facebook, Tumblr, Twitter, o altro, può sfruttare quel potere. I social sono strumenti molto più semplici da maneggiare, in cui le persone sono facilmente raggiungibili e seguibili, tramite i quali si può creare un’influenza più diretta e dove tutto è – letteralmente – a portata di mano.

Ma lascia che ti dia un sincero parere: a lungo andare i social media, per un creator, possono diventare una comfort zone.

Attenzione! Non voglio sminuire i social media: io stessa baso quello che faccio sui miei account social proprio perchè trovo che siano di grandissima utilità. Ma ricordati che il meglio accade quando superiamo i nostri limiti!

Dopo questa introduzione, che spero ti abbia convinto a continuare a leggere, ti elenco ora i miei approfondimenti sui buoni motivi per cui dovresti aprire quel blog. Davvero, anche domani. Anche adesso.

I BUONI MOTIVI

1. Non è così difficile come credi

Iniziamo col lo sfatare il falso mito che “creare un sito è difficilissimo, a meno che tu non sia un programmatore informatico” o “sono incapace coi computer, non potrei mai riuscirci”.

Fun fact: io mi sono diplomata al Turistico e attualmente all’Università non studio nulla che abbia un minimo a che fare con il coding, con la SEO, con il digital marketing in maniera approfondita. L’unica cosa che potrei dire è che fin da piccola smanetto al computer, ma non sono mai stata un genio informatico.

Ragazzi, niente di tutto ciò! Le risposte alle vostre insicurezze riguardo questo argomento sono in due posti principalmente: in Internet e dentro la vostra testa.

L’Internet del nostro secolo è un oceano di informazioni su praticamente ogni cosa, e tra queste si trova anche tutto il materiale di cui una persona possa aver bisogno per aprirsi un proprio sito: articoli, video, libri che trattano l’argomento in tanti modi diversi. Mettendo tutti i pezzi insieme, è semplice formarsi e capirci qualcosa di più.

Dovremmo aprire una bella parentesi a riguardo, ma la cosa fondamentale che posso dirvi ora è che grazie ai CMS (Content Management System) e ad altre piattaforme nel web la vita dei siti è cambiata completamente, e oggi anche il nonnino un pò più smart potrebbe crearsi un blog in poche ore.

I CMS sono dei software installati su un web server che permettono a chiunque di costruire, con facilità e in maniera molto intuitiva, un sito web dinamico in tutte le sue componenti, senza bisogno di specifiche competenze informatiche di programmazione o web design.

Le opzioni tra cui scegliere sono numerosissime. Guardando alla mia esperienza, non posso fare altro che consigliarti WordPress.org, il CMS più famoso e più quotato al mondo (e che utilizzo anche io). Te ne parlerò meglio in un altro articolo.

Comunque WordPress non è l’unica scelta degli utenti e se vorrai valutare meglio altri CMS ti basterà cercare “creare un sito web” su Google: troverai un’ondata di proposte che ti permetteranno, come WordPress, di iniziare gratuitamente e di scoprire se questo mondo può piacerti.

2. Sviluppo di competenze

Se sei decis* a fare sul serio, ho una buona notizia da darti: la strada per mantenere uno spazio sul web come un blog è scalabile, e non smetterai mai di imparare. Questo significa che (amenoché tu non scelga di gettare la spugna o di accontentarti) hai solo da guadagnarci e da crescere!

Dico questo perché il web è un mondo dinamico, in continua evoluzione e che con l’andare dei tempi richiede inevitabilmente l’aggiornamento di tutti i suoi utenti, in particolar modo di quelli che vogliono riuscire.

Quindi in cosa ci potrai guadagnare, concretamente?

Ci guadagnerai in competenze, e tutto ti tornerà indietro. Al giorno d’oggi, sia nel mercato del lavoro sia in quello del business, avere conoscenze e praticità nell’uso degli strumenti digitali – come potrebbe essere quella della creazione di un sito o della gestione dei suoi contenuti – non sono altro che un punto a favore e un buonissimo trampolino di lancio per una persona che voglia dimostrarsi credibile e capace.

Creare un tuo spazio web come un blog, qualunque sia il tema di cui vuoi trattare, diventerà il tuo curriculum e il tuo biglietto da visita. E se te ne prendi cura, può essere l’origine di grandi opportunità.

3. Uscire dai propri limiti

Riprendendo ciò a cui avevo accennato all’inizio, scegliere di partire per questa avventura non è altro che accettare una sfida emozionante con sé stessi.

E dico questo perché ripensando alla mia esperienza, oggi posso affermare di dovere davvero molto a questo blog specialmente dal punto di vista personale, perché mi ha permesso di confrontarmi con una realtà stimolante e di uscire dalla mia bolla.

Potrebbe sembrare come se ti stessi consigliando di prendere la strada più difficile, ed effettivamente in parte potremmo vederla in questo modo.

Infondo, basterebbe aprire un nuovo account su Instagram o su qualsiasi altro social per esporsi, mettere a nudo i propri pensieri e realizzare dei progetti.

Però se sei una persona ambiziosa o semplicemente hai TANTO da offrire, avere un blog potrà sfamarti ben di più rispetto al postare una foto e scriverci una didascalia azzeccata. Piuttosto, ti darà una grande mano nel consolidamento del tuo “ecosistema social”.

4. Tutta la libertà che vuoi

Approfondiamo ora l’aspetto libertà, perché il tuo blog è la tua casa e ne hai le chiavi in mano.

Ebbene, sì: aprendo un blog sarai padrone del tuo spazio e in quanto tale non avrai limiti alla tua voglia di argomentare. Tutto ciò che ti serve è passione e fantasia.

Sei un appassionat* di fauna marina e vorresti far conoscere a tutti le caratteristiche e le peculiarità più ingnote del mondo acquatico? Apri un blog e inizia a scrivere.

Adori la moda vintage e vorresti consolidare la tua immagine con uno spazio personale interamente dedicato ad essa? Crea un sito e dai il via ai tuoi progetti.

Sei uno studente che vuole approfittare delle conoscenze che sta acquisendo in una determinata materia per metterle a disposizione dei suoi compagni? Apri un sito e carica i contenuti.

Che dire, le opzioni sono davvero infinite e nessuno ti dirà mai che quello che scrivi non va bene o che deve essere scritto in un certo modo. O meglio, il valore e la qualità dei tuoi contenuti si tradurranno poi nel feedback degli utenti, ma il punto è che la scelta e l’azione sono nelle tue mani, e tutto può cambiare esclusivamente quanto tu lo desideri.

5. Possibilità di guadagno

Per coronare il tutto, ci tengo a farti sapere che aprire un blog può diventare la principale fonte dei tuoi guadagni online. I metodi per monetizzare il proprio sito sono molteplici e molto diversi tra loro.

Se stai pianificando di guadagnare da un progetto online, ti consiglio di consultare il sito www.fiscomania.com per approfondire aspetti normativi e fiscali importanti.

E a questo punto potresti chiedermi: “La questione si fa interessante, ma quanto si guadagna effettivamente?”. Beh, mi dispiace, ma non ti so dare una risposta univoca.

Come nella maggior parte dei business online, il guadagno dipende molto dai metodi e dalle strategie attuati da ciascun soggetto. E come una persona potrebbe guadagnare poco più di 20€ al mese, c’è chi riesce addirittura a farne 20.000€ in una settimana.

E’ soggettivo, e soprattutto non si tratta di entrate continuative, ma che variano a seconda di quanto ci si applica, e di come.

Alcuni metodi molto efficaci e utilizzati dai blogger per generare un profitto dai loro contenuti sono i seguenti:

  • Link di affiliazione
  • E-commerce: vendita di prodotti fisici/digitali
  • Consulenze su un determinato tema
  • Corsi online/e-book/guide
  • Partnership e collaborazioni

L’online market è così vasto che per certi versi si potrebbe dire ci sia l’imbarazzo della scelta. Ma ottenere un guadagno non è immediato e, anzi, è un bell’impegno per chi ci si vuole cimentare. Nonostante ciò, sicuramente i risultati per chi non demorde possono essere potenzialmente illimitati.

6. Soddisfazioni enormi

Concludo con il motivo più bello e più profondo per cui dovresti aprire il tuo blog.

Creare e vedere come si evolve il proprio blog è senza dubbio una soddisfazione di non poco conto, specialmente per chi come la me di un anno fa ha voglia di buttarsi e di far sentire la propria voce.

Può essere l’inizio di avventure meravigliose, una scoperta continua, uno stimolo fortissimo per la curiosità, per la crescita e per l’apprendimento. E’ il TUO progetto, è la TUA creatura, e dipende da TE.

E non c’è nulla di più gratificante che vedere altre persone arrivare alle tue pagine e sapere che apprezzano o trovano utili i tuoi contenuti, perché dopo tanto lavoro questo alla fine è il risultato che più appaga.


Amiche e amici, se tra voi c’è un aspirante blogger spero di averl* convinto a buttarsi in questo mondo. Non c’è nulla di cui vergognarsi, di cui temere e di cui avere paura. Il supporto si trova ovunque, e se tu che leggi dovessi averne bisogno non esitare a farmelo sapere!

Grazie per aver letto fino a qui. Ci vediamo al più presto con un altro articolo!

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *